[rev_slider alias="blog"]

Neun

Vi voglio parlare di un bel fumetto (Manga):

Neun, di Tsutomu Takahashi, edito da J-POP, 6 volumi snelli e ben rilegati.

Germania 1940, tredici bambini sono stati concepiti in laboratorio utilizzando il seme di Hitler (!) e l’utero di una donna misteriosa dotata di capacità profetiche.

Di questi tredici ne sono rimasti solo alcuni che i nazisti decidono di eliminare, su ordine (proprio) di uno dei tredici che sembrerebbe essere il prescelto per succedere al führer.

E deve essere il solo.

Neun è il numero sei e deve scappare.

Durante il viaggio nella Germania cupa della seconda guerra mondiale, incontreremo oltre a Adolf Hitler, Eva Braun, Heinrich Himmler, Hermann Goring, Joseph Goebbels e Reinhard Heydrich.

Il resto, se vi ho incuriosito, scopritelo voi.

Passando allo stile grafico  parliamo di un manga “sporco”, monocromatico in grigio, con un utilizzo sapiente dei retini e delle proverbiali linee cinetiche, prerogativa del fumetto orientale.

Un’opera, secondo me, che subisce anche l’influenza narrativa occidentale, sia nella composizione (spesso) regolare delle tavole che nei primi piani di volti, a tutta pagina, che recitano da soli.

La pagina ti tiene incollato al libro e segue il ritmo del racconto e del tuo cuore.

E il finale è… no, non ve lo dico.

Acquistatelo!

Nessun Commento

Lascia un Commento

2022 © P.IVA 03151350596 • Privacy PolicyCookie Policy • Credits AD Zone