Chi sono - Fabrizio Gargano

chi sono

Sono nato a Latina nel 1967 e per testardaggine ancora ci vivo.
Il primo ricordo cosciente che ho di me che disegno è in cucina.
Mia madre sta cantando, con risultati discutibili, Non ho l’età di Gigliola Cinquetti mentre io cerco di ricopiare una pagina de Il Comandante Mark, anzi, i soldati inglesi de Il Comandante Mark.
Per inchiostrare uso un pennino Rotring (per disegno tecnico) di mio fratello che fa il Liceo Scientifico.
Questa cosa lo fa imbestialire e ogni volta mi dice che così rovino le punte. Del pennino.
Mia sorella è solo una bambina.
Mio padre, al lavoro.
L’incontro con il fumetto che mi cambia la vita avviene a Roma, i primi anni 80: mio zio mi regala Una ballata del Mare Salato, di Hugo Pratt.
Finisco le scuole e divento un ottimo ragioniere.
Faccio il soldato.
Poi 30 anni impiegato in una multinazionale del farmaco.
I cattivi dei film americani, per intenderci.
Quelli che ti mettono i microcip sotto la pelle.
Nel frattempo mi sposo e contribuisco alla nascita delle mie bambine: Serena e Arianna.

Nel 2014 perdo il lavoro.
Qualche lacrima.
Molte preoccupazioni.
Bocche da sfamare.
La fine del mese diventa un problema.

Con mia moglie metto su un oleoteca. Insomma vendiamo olio extravergine di oliva. Un business non proprio sicuro. La parola Oleoteca non esiste neanche sul vocabolario. Potete verificare. Anche il sistema di scrittura me lo sottolinea in rosso.
Anche adesso.

Contemporaneamente inizio a disegnare in maniera compulsiva di giorno e di notte; metto a frutto tutto il tempo che ho a disposizione. E’ così che divento membro dei più prestigiosi gruppi mondiali di Urban Sketcher (Taccuini di viaggio).

Partecipo a un corso di scrittura con l’autore Einaudi Sandro Bonvissuto (voglio migliorare anche a pigiare lettere sui tasti), frequento un corso sul Graphic Novel, presso la Tunuè, con l’autore Sergio Algozzino e uno stage sulla colorazione digitale con l’autore Stefano Simeone.

E’ il 2019 quando ALT edizioni pubblica il mio primo romanzo a fumetti: 30 Giorni- storia di una schizofrenia Viene presentato al Comicon di Napoli e a Lucca Comics and games.
Finisco anche su Billy, il programma domenicale di approfondimento sui libri, di Rai Uno. Nel 2020 pubblico per gli stessi editori Il Colore del metallo dove sono autore dei testi, per le illustrazioni della pittrice e amica Alessandra Chicarella.

Il covid blocca l’uscita del Graphic Novel Come una canzone di Aznavour, che probabilmente uscirà prima della fine del 2021 insieme a uno spillato di 25 pagine dal titolo Un pomeriggio di sole con gamberi freschi.
Tra le pagine del mio nuovo calendario ci sono anche tante collaborazioni importanti come quella con la società informatica DEV4U, per la quale disegno fumetti e animazioni, MAD (Museo d’Arte Diffusa) del mio amico fraterno Fabio D’Achille, associazione Il Muro dell’infaticabile Jamila Campagna e tanti altri ancora…

La vita è un percorso incredibile.

Tragico e meraviglioso.

i miei recapiti

i miei social

2021 © P.IVA 03151350596 • Privacy PolicyCookie Policy • Credits AD Zone